Sconfinare
Piazza del Sole | Bellinzona
ATTENZIONE: A CAUSA DEI RECENTI AVVENIMENTI LEGATI ALLA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS IL FESTIVAL SCONFINARE È STATO POSTICIPATO AL PROSSIMO AUTUNNO. A BREVE VERRANNO ANNUNCIATE LE NUOVE DATE.

 

Che cos’è un confine? In che cosa consiste – e da che cosa dipende – l’ambivalenza di questa categoria, di cui ci serviamo ogni giorno per definire noi stessi e il mondo in cui viviamo?

 

Sul colle leopardiano de L’infinito, celebre lirica sulla quale si costruisce l’immaginario dell’uomo moderno, la siepe che nasconde all’osservatore la linea dell’orizzonte è, certo, un ostacolo, un confine visivo; ma non è anche, al tempo stesso, uno stimolo straordinario all’immaginazione, al sogno e alla poesia?
Il muro che circoscrive, protegge e custodisce è garanzia di stabilità, di sicurezza. Ma che cosa ha significato, nel corso della storia geopolitica dell’umanità, trovarsi ‘al di là o al di qua di un muro’? Per gli abitanti di Berlino, della Striscia di Gaza, del Messico, il termine confine non è stato, e non è tutt’ora, sinonimo di divisione, separazione e, forse soprattutto, di frontiera? Nell’epoca dei grandi flussi migratori, il confine non è forse la massima rappresentazione delle barriere (fisiche ma anche astratte, culturali) che attraversano la società contemporanea?

 

Questi e molti altri sono gli interrogativi al centro di Sconfinare, un festival nuovo, fresco e contemporaneo, attraverso il quale la Città di Bellinzona intende invitare il pubblico a riflettere e, insieme, a sconfinare nel mondo delle arti, della musica, del cinema e dell’improvvisazione. Un festival aperto a tutti, che vuole coinvolgere i cittadini e gli attori culturali presenti sul territorio nella creazione di un’esperienza dinamica e coinvolgente.

Image module
Vinci i biglietti per partecipare al tuo evento preferito!
Partecipa al concorso
Programma
Giovedì 19
The Border

Live Action Role-Playing
10:00 / 13:00 / 15:30, Piazza del Sole

Le pareti di sesto grado

Fiorenza de Donatis in concerto
19:30, Piazza del Sole

Venerdì 20
Hortus conclusus. L’illusione di un paradiso

Inaugurazione mostra d’arte
18:00, Museo Villa dei Cedri

«West of the Jordan River»

Proiezione cinematografica
20:45, Piazza del Sole

Sabato 21
Oltre il muro:
otto ore, otto sguardi, una piazza

dalle 10:30, Piazza del Sole

 

Ezio Mauro
Il muro ideologico


Luca Gaeta
La civiltà dei confini


Imbarco Immediato
«Senza parole»


Federica Bevilacqua
L’influenza del Bello


Chiara Saraceno
Partenze con handicap e corse ad ostacoli in società diseguali


Lorenzo Pinna
Il confine fra intelligenza artificiale ‘debole’ e ‘forte’


Edoardo Albinati
Un muro invalicabile?


Umberto Galimberti
L’incerto confine fra ragione e follia

 

dalle 18:30: lounge night con DJ set

Domenica 22
Limiti e confini

Passeggiata architettonica
dalle 10:00, partenza da Piazza del Sole


STREET CULTURE
Urban Live Painting by SoFreeSo

a cura di Urbanova Associazione
dalle 11:00, Piazza dal Sole

Shine Bright Like a Diamond

Hip-Hop Show by Diamonds Crew
15:30, Piazza del Sole

Dopo il Festival
Sconfinare in Arte e in Musica

Giovedì 26 marzo | Giovedì 2 aprile
Villa dei Cedri e Chiesa di S. Biagio

Scarica il booklet di Sconfinare
Scarica
Programma dettagliato
Sponsor Sconfinare Festival
Image module
Image module
Image module
Image module
Image module
Image module
Image module
Image module
Image module
Image module
Image module