Categorie

Le geometrie non euclidee di Enrico Della Torre

Omaggio a più voci

Data

21.11.2022 - 20.03.2023

Ora

19:00

Luogo

areapangeart
Ai Casgnò 11a, Camorino, Svizzera
  • MAGGIORI INFORMAZIONI:

    Programma saletta incontri:
    ogni lunedì dalle 19:00

  • SITO:

    www.areapangeart.ch

X

Ad Areapangeart, centro culturale di Camorino, si inaugura il 21 novembre alle ore 19.00, un’esposizione dedicata ad Enrico Della Torre. Sono stati invitati nove artisti che si avvicinano alla poetica del pittore lombardo nato a Pizzighettone nel 1931 e scomparso nell’agosto di quest’anno all’età di 92 anni.

Collage, incisione e pittura, dialogano con scultura in pietra in legno in ceramica e testi poetici.

Un’esposizione che vive di piccole stazioni, dove fossili, insetti, radici, templi, composizioni, variazioni, sono lo scorrere delle acque di un fiume, come la magia di una foglia caduca… Candidamente i temi cambiano ruolo e autore, diviene un’elegia alla misura del fare di cui riconosciamo maestro Enrico Della Torre.

GIULIA NAPOLEONE (1936) presenta carte a pastello che titola ” Per Enrico”.

GUALTIERO MASCANZONI (1938) espone sculture in alabastro dove è la Metamorfosi e le Cellule che si ricercano.

PETRA WEISS (1947) ceramista pura, porta particolari templi e una simbologia della scala in gres ad alta temperatura.

PAOLO BLENDINGER (1954) espone collage di carte dipinte e cartoni, dove cromie e moduli si ricercano in ritmi musicali.

CATHERINE ROVELLI (1960) espone sculture in marmo d’Arzo, Möbius o Toccata e Fuga, caratterizzano un viaggio tra geometria e oscillazioni vitali.

PAOLA FONTICOLI (1961) mostra collage di misurata perfezione, eleganti e giocosi, con cromie raffinatissime.

LOREDANA MÜLLER (1964) espone carte e tele con inchiostri, ossidi e mestiche che dialogano con ritmi e andamenti, strati o pieghe del tempo

BEATRICE LA­NCINI BALBI (1965) presenta collage dove il materiale, spesso raccolto in natura ed essiccato, sposa monotipie-xilografia, generano contrappunto tra nero e note di colore.

LAURA FUMAGALLI (1966) presenta pagine unite tra incisioni alla maniera nera e moti a inchiostri di stampa monotipica, pagine partiture, bianco e nero.

In Areapangeart sono previsti, a cavallo tra il 2022 e il marzo 2023 cinque incontri:
Il 28 novembre un incontro di poesia con Guarracino, Isella e Nessi; il 12 dicembre incontro con il regista Werner Weick “Bambine da buttare” doc. ciclo La Dea Ferita; il 23 gennaio Taccuini EDT con Gilberto Isella; il 13 e 27 febbraio voce agli artisti invitati.


Organizzatore

areapangeart
Phone
091 857 39 79
Email
loredanamuller@bluewin.ch
Website
http://www.areapangeart.ch/
Pubblico

Scarica

Invito

aggiungilo al calendario