La «Villa del Giurista» e i suoi affreschi

Una testimonianza per l’evoluzione del diritto romano nel I secolo a. C.

Data

08.06.2022

Ora

18:30 - 19:30

Luogo

Biblioteca Cantonale
Viale Stefano Franscini, Bellinzona, Svizzera
  • COSTO:

    Entrata gratuita

X

Nell’ambito delle Finestre culturali 2022 intitolate «Codici e diritti», la Biblioteca cantonale di Bellinzona propone una serie di incontri pubblici con diverse figure professionali attive nella sfera giudiziaria, per una disamina del tema da angolature differenti e singolari.

Il terzo appuntamento ci conduce alla scoperta di un edificio antico sull’Aniene, nella regione del Lazio, affiorato nel 2013 durante alcuni lavori stradali. La ricomposizione degli affreschi ha permesso di identificare in questi ritrovamenti la villa di Quinto Mucio Scevola e di decifrarne il significato: la celebrazione di un significativo momento nella giurisprudenza della Roma del I secolo a. C., con il passaggio dall’arcaico processo orale a quello scritto e per formulas, remota origine del nostro sistema processuale, tra i veri lasciti del diritto romano.
Tutto nella vicenda della cosiddetta «Villa del Giurista», residenza suburbana di una famiglia di grandi giuristi tardorepubblicani, appare straordinario.

Interverranno:
Felice Costabile, rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e professore ordinario di Diritto romano; Roy Garré, giudice del Tribunale penale federale a Bellinzona.
Introdurrà la serata Paola Piffaretti, Biblioteca cantonale di Bellinzona.

Gli incontri delle Finestre culturali 2022 riprenderanno in autunno; è possibile riascoltare le conferenze sul sito della Fonoteca nazionale svizzera www.fonoteca.ch.


Organizzatore

Biblioteca cantonale di Bellinzona
Phone
091 814 15 00
Email
bcb-segr.sbt@ti.ch

Costo

Gratuito

Scarica

Invito

aggiungilo al calendario