«Se da chì a quai cent’ann o ancamò dopp»

Recital per Giovanni Bianconi a quarant’anni dalla scomparsa
28.10.2021
18:30 - 19:30

Sono trascorsi centotrent’anni dalla nascita e quarant’anni dalla morte di Giovanni Bianconi (1891-1981). La sua opera poetica dialettale, passata un po’ in secondo piano rispetto alla sua attività di silografo, grazie alla quale è noto non solo in Ticino ma anche oltre Gottardo e all’estero, sembra oggi essere molto attuale.
Durante la serata verrà presentata una scelta di 17 poesie tratte dal libro Un güst da pan da segra. Tutte le poesie in dialetto con 121 legni (Locarno, Armando Dadò editore, 1986) con le rispettive traduzioni in italiano, dieci delle quali curate dal nipote Vanni Bianconi e pubblicate nel volume Tre generazioni (Locarno, Armando Dadò editore, 2011).
Le letture saranno accompagnate da brevi brani musicali ispirati alle poesie, nel tentativo di trasporre in note la vasta gamma di sentimenti espressa attraverso i testi.
La presentazione vuole mettere in luce la forte sensibilità dell’autore e la sua capacità di giocare su varie scale e con tonalità diverse.

Interverranno:
Wanda Zurini, docente; Pietro Aiani, attore e regista teatrale.
Brani musicali di Danilo Moccia, compositore e trombonista, eseguiti dal vivo insieme a Chie Yasui, trombettista.
Introdurranno la serata Stefano Vassere, Biblioteca cantonale di Bellinzona, e Paolo Ostinelli, Centro di dialettologia e di etnografia.

Accesso consentito soltanto con certificato Covid, documento d’identità e mascherina. Posti limitati.
Prenotazione consigliata a bcb-cultura@ti.ch.

Condividi evento
Dove
Pubblico
Per tutti
Entrata
Gratuita
Organizzatori
Biblioteche cantonale di Bellinzona
Scarica
Dati di contatto (non visibili)
Istituto Svizzero Media e Ragazzi, Bibliomedia
Fosca Garattini

091 225 62 22
info@ismr.ch

Condividi articolo via e-mail