Emanuele Trevi

«Cercare la distanza giusta, lo stile dell’unicità»
09.10.2021
11:30 - 12:30

Sconfinare – Festival culturale
Oltre il muro: otto ore, otto sguardi, una piazza

Pier Paolo Pasolini e la sua vestale Laura Betti, il poeta settecentesco Pietro Metastasio, la grande ‘irregolare’ Amelia Rosselli, il fotografo americano Arturo Patten, il critico Cesare Garboli: da anni la scrittura letteraria di Emanuele Trevi si propone come affascinante ricostruzione di percorsi biografici e artistici, sul crinale che separa narrazione pura, saggio, autofiction. Nell’ultimo libro, vincitore del Premio Strega 2021, questo corpo a corpo con l’alterità prende le forme del racconto intrecciato di due percorsi umani, di Due vite, quelle di due scrittori e amici morti prematuramente, Rocco Carbone e Pia Pera.

Emanuele Trevi è nato a Roma nel 1964. Critico e scrittore, collabora con il Corriere della Sera e fa parte del comitato di redazione di Nuovi Argomenti. Ha pubblicato libri di critica (Istruzioni per l’uso del lupo, 1994; Musica distante, 1997; Il viaggio iniziatico, 2014), romanzi (I cani del nulla, 2003; Il libro della gioia perpetua, 2010; Il popolo di legno, 2015), memorie (Senza verso, 2004; Qualcosa di scritto, 2012; Sogni e favole, 2019, Due vite, 2020), libri di viaggio (L’onda del porto, 2005; Ontani a Bali, 2015). Con Due vite ha vinto il Premio Strega 2021.

L’evento è ad ingresso gratuito.
Se desideri assicurarti un posto a sedere scrivi una mail a sconfinarefestival@bellinzona.ch, la prenotazione è gratuita e non obbligatoria.
Consulta le informazioni generali per le modalità di accesso.

Condividi evento
Dove
Pubblico
Per tutti
Entrata
Entrata libera
Scarica
Sito web
Organizzatori
Città di Bellinzona
Dati di contatto (non visibili)
Condividi articolo via e-mail