L’intelligenza delle bestie è proprio straordinaria

Istallazione di Alex Hanimann
11.09.2021 - 30.04.2022

La mostra
L’intelligenza delle bestie è proprio straordinaria è un’istallazione di Alex Hanimann che è stata presentata la prima volta nel 1999 presso il Centro d’Arte Contemporanea Ticino (CACT) e che lo Spazio 5B ripropone in una veste e secondo delle modalità espositive parzialmente diverse.

L’opera – recentemente entrata a far parte della collezione dello Spazio 5B – è costituita da più di duecento frasi in italiano quasi tutte tratte da manuali o guide linguistiche destinate a chi (come l’artista stesso) non conosce la lingua italiana ma desidera intraprendere un viaggio o fare una vacanza in Italia o nella Svizzera italiana.

La funzione di queste pubblicazioni (oggi sempre più sostituite da programmi scaricabili da Internet) non è di introdurci allo studio della grammatica e della sintassi, ma di offrirci una selezione di parole e di frasi utili per chi si trova in un paese di cui non conosce la lingua.

Ed è proprio questa funzione pragmatica che interessa l’artista, poiché introduce – forse inconsapevolmente – una dimensione narrativa in queste pubblicazioni. I loro autori infatti sono chiamati a prevedere delle situazioni che potrebbero verificarsi in un viaggio o in una vacanza (come ad esempio, la doccia che non funziona in una stanza d’albergo o la necessità di acquistare un medicamento in una farmacia perché il figlio ha la febbre oppure ancora l’automobile presa a noleggio che si blocca nel bel mezzo di una gita in una zona discosta a quaranta chilometri dal centro abitato più vicino…) e a predisporre delle soluzioni linguistiche appropriate, le quali possono essere viste come delle tracce di una piccola storia o di un racconto i cui sviluppi sono tutti da immaginare.

Il procedimento usato da Hanimann nella costruzione della sua istallazione è molto semplice. L’artista toglie delle frasi da manuali e guide linguistiche per l’apprendimento dell’italiano, annullando così la loro funzione d’uso originaria. [1] Ciò consente di riutilizzare le frasi combinandole in modo diverso secondo dei criteri scelti dall’artista (la lunghezza delle frasi, la lunghezza delle pareti dello spazio espositivo, il colore delle placche su cui sono incise le frasi o – come nel caso della mostra presso lo Spazio 5B – delle combinazioni liberamente scelte dal pubblico durante la visita, ecc.). I testi prescelti si trovano così inseriti in un contesto diverso, assumendo nuovi significati e aprendosi alla possibilità di immaginare nuove storie e nuovi racconti. [2]

Lo Spazio 5B
5B è uno spazio espositivo di arte visiva nato per ospitare una collezione privata di arte contemporanea, ma che periodicamente (una o due volte l’anno) intende aprirsi al pubblico organizzando delle mostre site-specific, ossia delle mostre pensate e realizzate appositamente per lo spazio. L’obiettivo è quello di offrire la possibilità a degli artisti di progettare e mostrare dei lavori in un contesto espositivo non commerciale aperto alla sperimentazione. Lo spazio si propone altresì di contribuire – seppur modestamente – ad arricchire l’offerta culturale nella città di Bellinzona.

[1] In realtà, non tutte le frasi sono tolte da manuali e guide linguistiche; alcune frasi sono state create dall’artista stesso.

[2] Per un approfondimento sull’istallazione di Alex Hanimann si veda il testo critico di Samuel Herzog disponibile nello spazio espositivo della mostra, testo critico a cui la presentazione qui proposta fa ampiamente riferimento.

Condividi evento
Dove
Entrata
Gratuita
Orari
Mostra visitabile su appuntamento
Telefono: +41 79 523 53 90
info@spazio5b.ch
Sito web
Dati di contatto (non visibili)
Villa dei Cedri
Condividi articolo via e-mail