Slow Music

un altro modo di ascoltare musica
27.07.2021
21:00 - 23:00

Vizöntö (Acquario): fino ad oggi, Vizöntö rimane uno dei gruppi più importante in Europa e soprattutto in Ungheria, nazione di origine dei quattro componenti di questo leggendario complesso, tra quelli che costruiscono il loro repertorio sulla musica popolare, quindi sulla tradizione.

VIZÖNTÖ
In lingua magiara ungherese significa Acquario (Ungheria)
Il quartetto piombò letteralmente come una meteora sulla scena europea del folkrevival alla fine degli anni settanta. Sin dalle primissime tournée fuori dall’Ungheria e con la pubblicazione dei primi due LP (ormai rarità da collezionismo) ha fatto sensazione con una musicalità potente arricchita da un vasto e inusuale parco strumentale, con la modernità dei propri arrangiamenti e la qualità delle architetture melodiche, ma soprattutto con l’abilità di coniugare musica tradizionale e musica d’ascolto moderna. Il loro album Mélyviz (trad: Acqua Profonda) consacra lo stile inconfondibile dei Vizöntö, precedendo con le proprie composizioni di almeno un decennio l’esplosione del fenomeno della musica ‘ethno’ o ‘world’.
Al loro attivo una decina tra LP e CD pubblicati, tra cui Villanypasztor (trad: pastore elettrico), che è anche diventato un film musicale e che a Mosca ha vinto un Grand Prix.

Janos Hasur: violino, viola, voce
Géza Fabri: voce, chitarra, kobsa, ud
Béla Agoston: cornamusa, clarinetti, fujara, voce, percussioni
Tamòs Vàlyi Nagy: contrabbasso, percussioni, fisarmonica, voce

Condividi evento
Dove
Pubblico
Per tutti
Entrata
Gratuita
Organizzatori
Slow Music
Sito web
Scarica
Dati di contatto (non visibili)
Condividi articolo via e-mail