Concerto del Venerdì Santo

Riascolta la prima edizione su RSI La2
25.05.2020 - 30.04.2021

Venerdì 10 aprile, per l’ottavo anno consecutivo, le porte della Chiesa Collegiata si sarebbero aperte ad ospitare il tradizionale Concerto del Venerdì Santo: Orchestra della Svizzera Italiana e Coro della Radiotelevisione svizzera, diretti dal Mo. Diego Fasolis, avrebbero presentato due celebri opere di Ludwig van Beethoven (Messa in do maggiore per soli, coro e orchestra, KyrieChristus am Ölberge oratorio per soli, coro e orchestra op. 85). L’attuale emergenza sanitaria ha, purtroppo, imposto la cancellazione dell’evento, ma non impedirà al Concerto di… fare capolino a casa vostra!

Messa da Requiem di Giuseppe Verdi
RSI La2, venerdì 10.04.20, ore 21:00
Per richiamare – almeno in forma ‘digitale’ – il tradizionale appuntamento con il Concerto del Venerdì Santo, venerdì 10 aprile alle 21:00 la RSI vi propone il filmato dell’edizione 2013, la prima tenutasi presso la Chiesa Collegiata di Bellinzona.

___________________________________________

Il concerto del Venerdì Santo a Bellinzona: un po’ di storia

Correva l’anno 2013 quando, a causa dei lavori di ristrutturazione di cui all’epoca era oggetto la Cattedrale di San Lorenzo a Lugano, la Città di Bellinzona diede entusiasticamente seguito all’appello rivoltole da parte dell’Associazione Amici della Musica in Cattedrale di Lugano – promotrice dei Concerti spirituali del Venerdì Santo in collaborazione con l’Orchestra della Svizzera italiana, il coro della Radiotelevisione svizzera (RSI) e, soprattutto, Lugano Festival – di ospitare nella sua chiesa Collegiata dei SS. Pietro e Stefano, a titolo provvisorio, la 33esima edizione del prestigioso evento musicale di portata cantonale. Grazie alla sua innegabile bellezza e alla sua significativa storia sacra e artistica, ma anche alle sue peculiarità logistiche, la Collegiata era infatti ritenuta essere l’unico edificio religioso di tutto il Cantone idoneo ad accogliere 61 orchestrali, oltre 40 coristi, 4 solisti di fama internazionale, un reputato direttore d’orchestra come Diego Fasolis e potenziali 500 spettatori, così come tutte le strutture tecniche necessarie a organizzare le emissioni in diretta nazionale radiofonica e televisiva di un concerto di tale portata. Questi erano i numeri e le caratteristiche che contraddistinguevano, ormai già 7 anni or sono (e proprio nell’anno del 200esimo dalla nascita del suo compositore), la prima, imponente e indimenticabile edizione “fuori porta” del Concerto del Venerdì Santo: la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi. Il protrarsi – fino al 2017 – dei lavori di restauro che interessavano la Cattedrale di Lugano, così come il crescente successo che caratterizzava ogni nuova edizione “bellinzonese” dell’evento, fecero sì che la “provvisorietà” della sede ospite dell’importante appuntamento musicale e spirituale si trasformò in “durevolezza”; sostenuto in maniera ancor più importante e fondamentale dalla Città (e con il sostegno logistico della Parrocchia di Bellinzona), l’evento – a partire da quel momento prodotto esclusivamente dall’Orchestra della Svizzera italiana (OSI) – venne così proposto a titolo definitivo nella maggiore chiesa della Capitale del Cantone Ticino.

 

Condividi evento
Dove

Venerdì 10 aprile 2020
RSI La2, ore 21:00

Dati di contatto (non visibili)

Condividi articolo via e-mail