Patchwork

al Teatro Sociale
12.01.2020
16:00

La creazione di questo spettacolo parte da una serie di riflessioni che raccontano, con sguardo poetico e visionario, il tema dell’identità nella società contemporanea e multiculturale. Due personaggi, un antropologo e una donna, si incontrano in un luogo senza spazio e senza tempo. Percorrendo alberi genealogici e scoprendo oggetti capaci di evocare storie di viaggi e avventure di famiglia accompagnano bambini e adulti nella scoperta dell’importanza di chiedersi chi veramente siamo e da dove veniamo. La storia di un incontro che nasce dalla curiosità verso l’altro e che presto si trasforma in un gioco teatrale per leggere la propria storia personale come episodio di una nuova mitologia contemporanea: un mosaico di storie di cui ciascuno è un unico e indispensabile tassello. “Patchwork” vuole stimolare una sensibilità e accendere uno sguardo diverso, capace di leggere e ritrovare nella storia privata e universale la specificità del genere umano nel suo essere migrante.

Un mosaico di storie
di Cristina Cazzola e Carol Cassistat
con Sara Zoia e Daniele Tessaro
regia Cristina Cazzola e Carol Cassistat
collaborazione al testo Lucio Diana
scene e luci Lucio Diana
musiche originali Nicolas Jobin
produzione Accademia Perduta / Romagna Teatri, 2017
www.accademiaperduta.it

 

Condividi evento
Dove
Pubblico
Consigliato dai 5 anni
Entrata
A pagamento
Prevendita
Ticketcorner

oppure
Ufficio turistico di Bellinzona
Palazzo Civico

Sito web
Dati di contatto (non visibili)
Teatro sociale

Condividi articolo via e-mail