Caos, Cosmo, Colore

Tre capitoli lucreziani
21.03.2019 - 27.04.2019

Prendendo spunto dalla mostra “Vedere l’invisibile. Lucrezio nell’arte contemporanea” (Bologna, 2017) le Biblioteche cantonali di Bellinzona e Locarno, la Fondazione Matasci per l’Arte di Tenero e l’Archivio Italo Valenti di Mendrisio propongono un approfondimento sull’intreccio tra letteratura, traduzione e creazione artistica. Il primo capitolo è costituito da alcuni passi del De rerum natura di Tito Lucrezio Caro (I secolo a.C.) tradotti da Giorgio Orelli (1921-2013), uno dei maggiori poeti in lingua italiana del secondo Novecento. Da questi versi hanno poi tratto ispirazione gli artisti Italo Valenti (1912-1995) e Enrico Della Torre (1931) le cui opere su carta saranno esposte alla Biblioteca cantonale di Bellinzona.

Gli altri due appuntamenti si terranno al Deposito Matasci di Cugnasco-Gerra e alla Biblioteca cantonale di Locarno.

Inaugurazione giovedì 21 marzo ore 19.00, interverranno:
Manuele Bertoli, direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport; Paola Piffaretti, curatrice, Biblioteca cantonale di Bellinzona; Elena Pontiggia, storica dell’arte e docente all’Accademia di Brera. Lettura scenica di Antonio Ballerio. Modererà la serata Stefano Vassere, direttore della Biblioteca cantonale di Bellinzona

In apertura, visita guidata alla mostra; seguirà un aperitivo offerto dall’Archivio Italo Valenti. La mostra sarà visitabile fino al 27 aprile 2019, secondo gli orari di apertura di Palazzo Franscini.

Condividi evento
Dove
Pubblico
Per tutti
Entrata
Entrata libera
Organizzatore
Biblioteca cantonale di Bellinzona
Sito web
Scarica
Dati di contatto (non visibili)
Biblioteca cantonale

Condividi articolo via e-mail